Santuario di Maria Plain

La basilica fatta erigere dal principe vescovo Max Gandolf von Khuenburg nel 1674, oltre ad essere simbolo di Bergheim e ambita meta turistica, offre ai visitatori un panorama magnifico su Salisburgo e sulle Alpi.

Fra i santuari mariani più amati dai pellegrini in area alpina, Maria Plain è un luogo d'energia e raccoglimento, oggi come al tempo di Mozart.

"Domenica mattina a Maria Plain, non per devozione, ma per la bella vista“
(dalla lettera di Leopold Mozart alla figlia Nannerl, datata 3.9.1784)

 

 

La storia

  • 1633 - Durante la guerra dei Trent'anni, a Regen, in Bassa Baviera, un quadro della Vergine Maria rimane intatto come per miracolo dopo l'incendio della casa di un fornaio, danneggiata dalla guerra. 
  • L'immagine viene acquisita da Argula von Grimming (moglie del curatore von Fürsteneck). Dopo la morte dei genitori, il figlio Rudolf porta con sè l'immagine di Maria e si ritira a vivere nella tenuta di Müllegg, che comprendeva anche il podere sul monte Plainberg (oggi Hotel Gasthof Maria Plain).
  • Dal 1652 l'immagine viene esposta ai pellegrini in una cappella.
  • 1671/1674 - Costruzione del santuario progettato da Giovanni Antonio Dario su incarico del principe vescovo cardinale Max Gandolph von Khuenburg. La basilica ospita diversi tesori d'arte, opere di pittori e scultori famosi tra cui Franz de Neve, Thomas Schwanthaler e il figlio Franz, Martin Johann (Kremser) Schmidt e Christoph Lederwasch.
  • 1681 - Completamento del monastero e fondazione della confraternita "Maria Trost"
  • 1686/1692 - Costruzione delle cappelle del sacro monte (Kalvarienberg)
  • 1732 - Trasferimento dell'immagine sacra nel santuario
  • 1751 - Per un voto esaudito, il Capitolo del duomo di Salisburgo fa decorare l'immagine sacra don due preziose corone.
  • 1824 - Maria Plain viene affidata all'abbazia di St. Peter (Salisburgo) 
  • 1845 - Introduzione della preghiera delle 40 ore
  • 1951 - In occasione del 200° anniversario, la chiesa viene elevata a "basilica minor" dal papa.
  • 1959 - Dotazione di un nuovo gruppo di sei campane, di cui la più grande (3.700 kg) è la "Campana dei dispersi", donata dall'ass. regionale reduci (Landeskameradschaftsbund).
  • 2013/14 - L'interno della basilica viene sottoposto a un accurato restauro.

Messa dell'Incoronazione "Krönungsmesse" di W.A. Mozart

La composizione della Messa d'Incoronazione "Krönungsmesse" K 317 di W.A. Mozart, eseguita per celebrare l'incoronazione della sacra immagine di Maria, viene attribuita al fatto che Mozart "molto spesso suonava la musica della Messa domenicale" a Plain, e con l'occasione provava brani e motivi delle sue composizioni. 

Ancor oggi la chiesa è sede di svariati e importanti eventi musicali (vedi calendario manifestazioni)

Consiglio: la Messa dell'Incoronazione "Krönungsmesse" viene eseguita ogni anno la 5° domenica dopo Pentecoste. Ingresso libero.

Altre Messe con accompagnamento musicale dei gruppi Vocalensemble Maria Plain, Barockorchester Maria Plain e Ensemble "Plaint chant" vengono eseguite da Pasqua ad agosto:  musica sacra Maria Plain - attuale (TED)

L'immagine sacra della Vergine Maria di Maria Plain

Sante Messe

Domenica e festivi    Giorni feriali
ore 08.00Santa Messaore 08.00 Santa Messa
ore 09.00Santa Messaore 10.00 Santa Messa
ore 10.00Santa Messa per i pellegrini 
ore 11.15Santa MessaInoltre il sabato
ore 15.00 S. Rosario e benedizioneore 15.00 S. Rosario e benedizione

Come arrivare: Bus turistici fino a 4 metri d'altezza

  • provenienti da Monaco di Baviera/Villach:
    alla rotonda 1° uscita - 20 metri più avanti girare a sinstra prima del ponte (cartello marrone "Maria Plain")
  • provenienti da Vienna:
    uscita Salzburg Messe - rientrare in autostrada in direzione Vienna/Linz, prendere l'uscita Bergheim West, quindi seguire le indicazioni come sopra.

A destra dell/Hotel Gasthof Maria Plain si trovano posti parcheggio per i bus.
Da qui il santuario si raggiunge a piedi per la scalinata accanto all'hotel, oppure si segue la breve strada d'accesso (5 min.)
(L'accesso in auto è consentito solo ai disabili e agli sposi.)